Menu
Trentino / Ospitalità / Lifestyle

Vinoteca Endrizzi: il sorriso dell’accoglienza al Masetto

“accoglienza s. f. [der. di accogliere]. – L’atto di accogliere, di ricevere una persona; il modo e le parole con cui si accoglie” – Treccani
“hospitality is the relationship between a guest and a host, where in the host receives the guest with goodwill, including the reception and entertainment of guests, visitors, or strangers” – Wikipedia

Al Masetto Endrizzi oggi più che mai la parola più utilizzata è questa.

CHRISTINE ENDRICI E LA BELLEZZA DEL MASETTO

Nove mesi di progettazione nei minimi dettagli!

Sorride Christine Endrici quando racconta i mesi di febbrile rinnovamento della bella e storica Vinoteca, iniziati nel 2019 e terminati a metà 2020, in pieno lockdown da pandemia per Covid-19.

È lei l’architetto di famiglia ed è stata proprio Christine oltre trent’anni fa a intuire la bellezza “addormentata” del posto, il genius loci del Masetto, e portarla alla luce anno dopo anno con un amorevole lavoro di valorizzazione.

Ristrutturare, preparare l’ospitalità di un luogo per il futuro della propria attività ricettiva durante la pandemia ha assunto un grande significato per Endrizzi e la famiglia Endrici, una spinta a “prepararsi ad un nuovo futuro di scambi umani e condivisione di vino e bellezza”.

LA STORIA DELL’OSPITALITA’ AL MASETTO

Forte di un fascino intrinseco straordinario, legato all’architettura di fine Ottocento della struttura, la Vinoteca Endrizzi conserva anche oggi il sapore retrò di un luogo di ristoro, quasi a riecheggiare il fascino del GranTour a fine Ottocento, quando i viaggiatori eruditi del Nord scendeva a sud, fermandosi in Trentino per assaporarne il tepore del clima e la bontà del vino delle Dolomiti. Ai quei tempi infatti al Masetto Endrizzi esisteva un’osteria e un posto di scambio per i cavalli in transito.

Negli ultimi decenni la Vinoteca Endrizzi è stata sempre aperta nei weekend, ospitando centinaia di matrimoni e convention, richiamando turisti ed ospiti locali ad eventi ed aperitivi, un autentico modello di accoglienza e wineshop nel panorama enoturistico della provincia di Trento.

Oggi la nuova Vinoteca ricavata in quella che agli esordi della cantina era l’area di vinificazione, svela spazi ancora più ampi, avvolge l’ospite nell’abbraccio di colori caldi e arredi personalissimi, ma soprattutto accoglie con il sorriso dei tre giovani nuovi collaboratori che vi lavorano da settembre 2020. Ve li presentiamo uno ad uno…

SARA, L’ANIMA INTERNAZIONALE DELLA VINOTECA ENDRIZZI

Sono una fiera figlia di viticoltori: da quando ho imparato a tenere in mano una forbice mio padre mi ha sempre portata in campagna. Dalla potatura alla vendemmia, ho spesso passato i miei pomeriggi all’aria aperta, imparando molto sulla viticultura tradizionale trentina. La vera passione per il vino a tutto tondo, però, è nata a seguito del mio trasferimento in Inghilterra, dove grazie al mio lavoro, ho potuto intraprendere il percorso di studi della Wine and Spirit Education Trust, fino al diploma nel 2019. Qui ho potuto conoscere ed apprezzare vini da ogni angolo del mondo!

Racconta Sara.

Durante il suo percorso di studi dall’Europa alla Nuova Zelanda, dal Sud Africa alla Patagonia, Sara ha incontrato tanti produttori interpreti del loro territorio. Nel 2015 Sara si sposa con Giovanni e il ricevimento di nozze viene organizzato proprio alla cantina Endrizzi.

Quel giorno è scoccata la scintilla – racconta con il suo bel sorriso Sara – ricordo di aver detto a mio marito: prima o poi io lavorerò in questo luogo!

Detto fatto, da settembre 2020 Sara fa parte del Team alla guida della nuova Vinoteca Endrizzi!

ANDREA, LA DONNA DELLE BOLLICINE E DELLE DOLIMITI

La caparbietà premia! Andrea da buona scalatrice sa che per raggiungere la vetta ci vuole pazienza, ma passo dopo passo si ottengono gli obiettivi.

Posso dire che il Masetto è entrato a più riprese nella mia vita – racconta Andrea sorridendo con gli occhi – da cornice delle passeggiate con la mia famiglia da bambina visto che sono originaria di San Michele all’Adige, fino al 2014 quando per la prima volta sono entrata in Endrizzi per un periodo di stage nell’ufficio Comunicazione

Durante i mesi di stage Andrea si è appassionata al mondo del vino e alle sue mille storie da raccontare, ha deciso di iscriversi e completare i tre livelli del corso di qualificazione professionale per Sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier. Da fine 2014 si è dedicata all’accoglienza e alla gestione degli eventi alla Cantina Sociale di Roveré della Luna, sempre in Trentino. Andrea aggiunge:

Nel frattempo ho continuato a frequentare la Vinoteca Endrizzi in occasione degli aperitivi estivi o per acquistare una buona bottiglia ogni volta che mi sedevo al tavolo, sotto la tettoia al calare del sole estivo, pensavo che un pezzo di cuore era rimasto qui!

Il sogno di Andrea di tornare a lavorare al Masetto e di entrare di fatto a collaborare nelle pubbliche relazioni della cantina si è concretizzato, ed eccola qui, anche lei nel Team Vinoteca.

RICCARDO, IL RAGAZZO CHE AMA LA GERMANIA

Riccardo è il più giovane del Team Vinoteca ed è al suo primo lavoro dopo aver da poco finito il suo percorso di studi. Agli ospiti della Vinoteca Riccardo ama raccontare di abitare a pochi passi di lì, nel paese di San Michele all’Adige.

Da piccolo giocavo e facevo camminate con i miei amici nel canyon, la Gola del Lupo, quella che oggi dà il nome al Pinot Nero Riserva di Endrizzi.

Dopo le medie Riccardo ha frequentato l’Istituto Tecnico Economico con indirizzo in Relazioni Internazionali – Marketing a Trento.

Mi piace lavorare con persone provenienti dall’estero, soprattutto con gli ospiti di madrelingua tedesca. Adoro la lingua e qui ho la possibilità di tenermi costantemente in esercizio perché la clientela proveniente da Svizzera e Germania rappresenta un’importante fetta del mercato. Il nostro punto di forza è la capacità di fare squadra con naturalezza, fin da subito c’è stata grande intesa: ci facciamo delle grosse risate tra noi. Vogliamo che chi entra in Vinoteca si senta a casa così come ci sentiamo noi!

PER CHI PROPRIO NON RIESCE A VENIRCI A TROVARE NASCE L’ E-SHOP ENDRIZZI

Quest’anno così particolare ha visto anche la nascita del nostro nuovo e-shop, ed è proprio il Team Vinoteca che si occupa della gestione e della preparazione di tutte le spedizioni. Tra i vini più richiesti spiccano i nostri Trentodoc Piancastello, la novità 2020 Gran Serpaia e ovviamente il più importante dei vini Rossi trentini, il Teroldego Rotaliano.